Ogni scelta modella la tua vita. Diventa consapevole delle tue scelte

Archivio per la categoria ‘Libri da leggere’

Chi sono i padroni del mondo di Noam Chomsky

Stasera ti propongo un altro libro che non può mancare tra le tue letture, un libro che offre una visione della realtà storica e politica del nostro mondo diversa dalla narrazione dei media allineati occidentali.

Noam Chomsky Chi sono i padroni del mondo

Chi sono i padroni del mondo

di Noam Chomsky

In questo saggio politico Chomsky propone un ampio studio dei sistemi di potere e degli eventi da essi generati nell’ultimo mezzo secolo, politici, sociali o militari e dei crimini correlati. Il saggio è incentrato principalmente sugli Usa e sulla loro politica estera, i loro piani di dominio, la violazione ripetuta delle norme nazionali e internazionali, spesso da loro stessi volute, e la violazione dei diritti dell’uomo. Il libro delinea i modi di operare di chi governa il mondo, le tecniche e le strategie, l’ideologia distorta, l’assenza di scrupoli morali.

Un passo alla volta ricostruisce gli eventi storici del conflitto israelo-palestinese e delle tensioni mediorientali, la guerra fredda con la Russia o meglio tutte le provocazioni e i momenti di massimo pericolo in cui è stato sfiorata la guerra nucleare. E poi la liberazione dell’America latina, il conflitto con Cuba, l’espansione cinese, il terrorismo odierno e l’unione europea. Chomsky ricostruisce gli avvenimenti, i metodi, le intenzioni e i retroscena degli avvenimenti spesso sanguinosi in cui le prime vittime non sono i civili innocenti ma l’informazione, la democrazia, la liberta, i principi morali e civili.

Questo è forse il miglior libro che Chomsky ha scritto in questo secolo, una fotografia impietosa del mondo moderno e del vero volto dei signori del mondo.

Lo consiglio a chi vuole conoscere meglio chi muove il mondo e come. Sguardi al volto della realtà che possono non piacere, ma che donano una prospettiva più ampia rispetto alla narrazione distorta dei media allineati posseduti o controllati dall’establishment. È una lettura che secondo me non deve mancare nell’esperienza e nella libreria di tutti.

Noam Chomsky è linguista, filosofo e storico, professore di linguistica al Mit, è il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, il più rilevante contributo alla linguistica teorica del secolo scorso. È famoso come anarchico e socialista libertario per il suo impegno politico e sociale a partire dagli anni 60 del secolo scorso, per la sua posizione contro la guerra del vietnam. Ha sempre criticato aspramente i sistemi di potere, la politica estera imperialista degli Stati Uniti, la strumentalizzazione dei mezzi di informazione, la dottrina del neoliberismo e la globalizzazione. Chomsky è stato anche un prolifico scrittore, sia in ambito scientifico che politico, di quest’ultime ricordiamo “La fabbrica del consenso”, “il potere dei media” e “Capire il potere”.

Qui, qui e qui puoi trovare i suoi libri. Qui puoi trovare il suo sito, qui quello che riporta wikipedia. Questa è la sua pagina facebook e questa è la sua pagine twitter. Qui puoi trovare una parte notevole delle sue interviste più recenti, qui una fornita lista dei video e delle registrazioni audio di suoi interventi. Qui puoi trovare una recente e interessante intervista della rai proprio sul libro “chi sono i padroni del mondo”.

Buona lettura e a presto ;D

Qui puoi trovare gli altri post della rubrica.

La realtà non è come ci appare di Carlo Rovelli

Stasera ti propongo un altro libro che non può mancare tra le tue letture, un libro che offre una visione unica della realtà, quella della fisica quantistica.

la-realta-non-e-come-ci-appare-di-carlo-rovelli

La realtà non è come ci appare

La struttura elementare delle cose

di Carlo Rovelli

Che la realtà non sia quella che ci appare è un fatto che oramai tutti conosciamo e comprendiamo, in un modo o nell’altro, ma che aspetto abbia la realtà è invece una conoscenza chiara a pochi, filosofi, scienziati, illuminati. Questo libro di divulgazione scientifica vuole mostrarci il punto di vista scientifico di un fisico teorico e noto divulgatore, Carlo Rovelli.

Rovelli comincia da lontano, dalla Grecia di Democrito per ripercorrere i passi principali dell’evoluzione della scienza e della fisica in particolare. Attraverso venticinque secoli ci mostra come la visione del mondo è cambiata nel tempo grazie all’intuito di studiosi, scienziati e visionari come Galileo, Newton, Faraday, Maxwell, Einstein, Bohr, Heisenberg, Dirac. L’appassionato racconto converge verso la fisica moderna e culmina nel presente con gli ultimi sviluppi della fisica quantistica.

Così scopriamo aspetti della realtà per niente intuitivi, ma stupefacenti, come per esempio che tempo e spazio sono quantizzati e non continui, o che il tempo in realtà non esiste a livello base, ma solo a livello macroscopico, come misura delle interazioni spaziali.

Questo è un libro di divulgazione scientifica ed è anche un appassionato racconto della storia della fisica, ma è soprattutto un punto di vista diverso della realtà spiegato in modo semplice e comprensibile a buona parte dei lettori.

Lo consiglio a chi ama la scienza, ma anche a chi cerca punti di vista diversi della realtà. Ho apprezzato l’abilità comunicativa dell’autore e la sua apertura mentale, l’assenza di dogmatismi e l’umiltà con cui sottolinea i limiti degli studi e l’importanza di attingere a discipline ed esperienze diverse per poter progredire negli studi scientifici.

È una lettura che secondo me non deve mancare nell’esperienza e nella libreria di tutti.

Carlo Rovelli è fisico teorico, ricercatore all’università di Aix–Marsiglia e filosofo della scienza. Ha introdotto la teoria della gravitazione quantistica a loop, attualmente la più accreditata in ambito fisico. È acquistato notorietà grazie al suo libro dal titolo “Sette brevi lezioni di fisica”. Qui puoi trovare la sua pagina su Wikipedia, qui la pagina con le sue pubblicazioni, qui la sua pagina facebook.

Buona lettura e a presto ;D

Qui puoi trovare gli altri post della rubrica.

L’italia può farcela

Torniamo ai nostri libri da leggere, piccola collezione di testi da leggere. Questa sera ti propongo un libro che ho finito qualche giorno fa e mi ha illuminato su origine e cause del dramma che stiamo vivendo oggi in Europa.

l-italia-puo-farcela

L’italia può farcela

di Alberto Bagnai

Che cosa centra la crisi dei titoli subprime con l’Europa? Perché ancora oggi siamo in “crisi”, mentre gli Stati Uniti e il mondo intero si sono ripresi? Perché l’economia italiana soffre, ma l’Europa continua a chiederci sacrifici? Perché l’unione europea invece di darci la prosperità promessa dai suoi fondatori ci ha spinto in una spirale senza uscita? Perché le grandi imprese prosperano, mentre gli stipendi languono, le piccole imprese chiudono, la gente perde il lavoro e la borghesia si sta lentamente estinguendo?

Alberto Bagnai risponde a queste e altre domande in modo chiaro e preciso, presentando dati e fonti e portandoci un poco alla volta a comprendere cosa sta succedendo in Europa. La globalizzazione finanziaria ha schiacciato i salari a vantaggio dei profitti, ma essendo i lavoratori anche consumatori, senza i salari a sostenere la domanda di beni e servizi, il capitalismo ha trovato il modo di finanziare la domanda con i debiti. Il lavoratore consumatore è diventato debitore.

La moneta europea ha accentuato questo fenomeno, permettendo ai cittadini del sud di accedere facilmente al credito del nord e quindi di indebitarsi. Per poi costringerli ad accettare politiche di compressione dei salati e di cessione della sovranità e dei diritti, per poter far parte dell’Europa. Di fatto gli stati sono stati costretti a cedere parti crescenti della loro sovranità alle istituzioni europee, organizzazioni poco democratiche che continuano nonostante la situazione a imporre politiche depressive per tutti i paesi dell’unione, ma in primo luogo per i paesi del sud Europa.

C’è una soluzione?

Sì e il primo passo è riacquistare la sovranità perduta prima che il prezzo di questo esperimento monetario liberista diventi troppo costoso per noi tutti.

Alberto Bagnai è economista e docente di politica economica all’Università Gabriele D’Annunzio di Chieti-Pescara, è ricercatore associato al Centre de Recherche en Economie Appliquée à la Mondialisation (CREAM) dell’Università di Rouen e pubblica su riviste nazionali e internazionali di economia. Nel 2011 ha aperto Goofynomics, il blog di divulgazione su economia ed euro più seguito in Italia. Nel 2012 ha pubblicato il “Tramonto dell’euro”, vincitore del Premio Canova di Letteratura economica e finanziaria. Qui trovi la sua pagina web, qui il suo blog e qui trovi il blog su il Fatto quotidiano.

Buona lettura ;D

Qui puoi trovare le altre recensioni

Come funzionano i servizi segreti

Oggi ti propongo un libro illuminante e ricco di spunti di riflessione:

Come funzionano i servizi segreti - Aldo Giannuli

Come funzionano i servizi segreti

di Aldo Giannuli

L’opera è un’introduzione al mondo dei servizi segreti, al loro ruolo e alle loro funzioni. Grazie ai suoi studi e al suo lavoro di consulente, l’autore riesce ad offrire prima un’analisi storica, dalla nascita dei servizi informativi fino a oggi, poi spiegazioni dettagliate su come sono strutturati gli organismi di intelligence, su come funzionano, come agiscono e perché e soprattutto come fanno a raccogliere e a manipolare le informazioni.

Così scopriamo che tutte le nazioni hanno servizi informativi che raccolgono informazioni, le difendono dagli attacchi degli altri servizi informativi, dal terrorismo e da altre minacce, interne ed esterne, e spesso cercano di influenzare altre nazioni, organismi politici e sociali.

Queste agenzie agiscono nell’ombra, non limitandosi alla raccolta e alla manipolazione informativa, ma agendo illegalmente arrivando a usare strumenti come l’omicidio e il rapimento per raggiungere i loro fini, praticando guerre invisibili che influenzano sempre nuovi ambiti, dalla scienza all’economia, dalla cultura alla comunicazione, e in cui le nazioni non possono fare a meno di investire sempre maggiori risorse.

Nonostante lo stile un poco arido, preciso e ricco di citazioni e fonti, te lo consiglio per la chiarezza con cui Giannuli riesce a spiegare un argomento complesso, offrendo la possibilità a chiunque di comprendere il peso di questo attori invisibili sulla società e sulla vita di noi cittadini.

L’intervento è di Aldo Giannuli, professore di storia contemporanea alla facoltà di Scienze politiche dell’università di Milano. E’ stato consulente delle Procure di Bari, Milano (strage di piazza Fontana), Pavia, Brescia (strage di piazza della Loggia), Roma e Palermo. Dal 1994 al 2001 ha collaborato con la Commissione Stragi. Ha collaborato con diversi quotidiani e settimanali. Qui trovi il blog di Giannuli, qui trovi cosa riporta su di lui Wikipedia. Qui trovi la biografia e gli articoli pubblicati su Cado in piedi, qui quelli di Agoravox. Qui trovi la sua pagina su Twitter e qui la sua pagina su facebook. Qui puoi trovare il libro su Amazon, qui su IBS.

Buona lettura e a presto ;D

Qui puoi trovare gli altri post della rubrica.

La trappola dell’euro

Oggi ti propongo un libro illuminante, un saggio ricco di spunti di riflessione:

La trappola dell'euro

LA TRAPPOLA DELL’EURO

La crisi, le cause, le conseguenze, la via d’uscita

di Badiale Marino & Tringali Fabrizio

Il libro è un’analisi delle cause della crisi dell’eurozona, basata su dati ufficiali e riconosciuti, che dimostra come l’euro e l’unione monetaria siano l’origine delle sofferenze delle economie europee.

I due autori ricostruiscono passo dopo passo le ragioni poco democratiche e molto discutibili che si nascondono dietro alle politiche della comunità europea, i legami fra l’euro e la necessità di introdurre riforme recessive per l’economia e regressive per i cittadini, le motivazioni delle modifiche costituzionali e le conseguenze di tutto ciò. Il saccheggio delle ricchezze pubbliche e delle economie degli stati, il peggioramento delle condizioni di vita per i ceti popolari e borghesi, e il declino della democrazia.

Gli autori propongono l’abbandono della moneta unica e dell’Unione Europea come via d’uscita dalla crisi e forniscono risposta a tutte le obiezioni contro questa soluzione, ma leggendo, poco a poco si comprende come questa crisi sia voluta e pilotata per scopi che vanno al di là dell’economia.

Dopo due anni dalla pubblicazione possiamo concludere che nonostante l’analisi del libro sia lucida e accurata, non basta l’evidenza dei numeri a sostegno di una soluzione efficace, perché questa venga realizzata. Non quando gli interessi della politica e delle classi dominanti sono rivolti al sostegno dell’euro.

Consiglio il libro a tutti coloro che vogliono avere un’idea chiara e precisa delle causa di quanto ancora adesso avviene in europa. Il testo è dettagliato, ma scorrevole e comprensibile anche per non addetti ai lavori.

Badiale Marino insegna Analisi Matematica presso l’università di Torino, ha pubblicato diversi saggi, collabora con la rivista Alfabeta2 ed è uno degli autori del blog main-stream.it. Fabrizio Tringali è laureato in scienze politiche, è analista programmatore informatico e delegato sindacale Fiom, è scrittore e responsabile dell’organizzazione di Alternativa sui temi della decrescita. Alternativa è il movimento politico fondato da Giulietto Chiesa. Insieme a Marino Badiale, Tringali ha pubblicato due saggi economici sull’euro. Qui puoi trovare il loro blog, qui trovi la pagina facebook. Qui puoi trovare la pagina di Liquida su Badiale, qui quella di Tringali. Puoi trovare il libro qui o qui o qui.

Buona lettura e a presto ;D

Qui sotto puoi trovare un’interessante post su Tringali. Qui sotto riporto l’intervista di Claudio Messora a Tringali di 2 anni fa.

Qui puoi trovare gli altri post della rubrica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: