Auguri e speranza

Auguri e speranza

25 dicembre 2017 0 Di Pier

Anche quest’anno la giostra ci riporta al momento degli auguri, alle riflessioni sull’anno passato e sul futuro prossimo.

Mentre il mondo accelera verso la rivoluzione dell’intelligenza artificiale e dell’automazione, mentre la geopolitica si lancia in una nuova serie di svolte violente che forse condurranno alla guerra, mentre l’1% continua senza dubbi lungo la strada del dominio e della guerra di classe contro il resto del mondo, mentre la tecnologia scava fossati sempre più profondi nelle divisioni del genere umano, la maggior parte di noi si lascia trascinare dagli eventi, dalla vita quotidiana, dalle paure e dai frame con cui ci inondano i media.

Vite lasciate al pilota automatico, vite in balia delle correnti e dei grandi predatori, vite intrappolate in strutture sociali in disfacimento, vite in attesa o alla ricerca di qualcosa di più grande.

Cosa? Cosa aspettiamo? Cosa cerchiamo?

Qualche indizio possiamo coglierlo dagli obiettivi e dalle strategie sempre più evidenti delle élite che cercano in ogni modo di tenere sotto controllo i popoli del mondo.

I media allineati perdono influenza ogni giorno che passa, avvitati in una spirale di propaganda e manipolazione della realtà sempre più marcata e di conseguente perdita di credibilità. I cittadini vedono oltre le menzogne, vedono le discrepanze tra la realtà e la narrazione degli “scriba”.

Sarà anche per questo che gli attentati terroristici e i conflitti sono in aumento, per distrarci da quello che accade realmente e costringerci a piegare la testa con la paura e la sofferenza.

Sarà per questo che gli intellettuali e i media allineati attaccano i valori culturali, familiari e religiosi con nuove ideologie, come quella gender, lgbt e la competizione a ogni costo, per dividere famiglie e società in singoli individui, per disgregarci interiormente, toglierci ogni riferimento che non sia quello del pastore che guida il gregge.

Sarà per questo che i vertici politici collusi e corrotti impongono leggi inique per costringere i cittadini a vaccinarsi e a preoccuparsi sempre di più del futuro e della povertà, quando il genere umano possiede la tecnologia e le conoscenze per poter soddisfare tutti i suoi bisogni, per sconfiggere povertà e malattia. Nel momento dell’abbondanza cercano di imporre una visione di scarsità e povertà.

Le élite non vogliono condividere il loro potere e i loro privilegi, non vogliono neppure guidare l’umanità verso un futuro di grandezza, al contrario, lottano per tenere i popoli sotto controllo e di fronte alla crescente consapevolezza cercano di trasformarli in greggi smarriti.

Cercano di distorcere la natura sociale e generosa dell’essere umano, di imporre i loro desideri mediocri e la loro visione malata e corrotta della realtà.

Noi cittadini del mondo, noi 99%, noi a cui il destino ha dato un ruolo unico tra la moltitudine dei nostri simili, noi sappiamo cosa cerchiamo: noi stessi. La consapevolezza del significato di “io” e del significato di “noi”.

Capire che quando diciamo “io” non ci riferiamo a quello che c’è scritto sulla nostra carta d’identità e neppure a quello che il mondo vede di noi. Comprendere che ognuno di “noi” è legato a tutti gli altri, che siamo parte di qualcosa di più grande, che siamo per natura sociali, che risuoniamo insieme nell’armonia del creato e che insieme possiamo fare cose straordinarie anche l’impossibile.

Il mio augurio per te e per tutti noi è quello di raggiungere la consapevolezza del significato di “io” e del significato di “noi”.

Che tu possa vivere una vita piena e consapevole.

A presto ;D