Ogni scelta modella la tua vita. Diventa consapevole delle tue scelte

L’uomo può essere felice?

Sì, l’uomo può essere felice, ma per esserlo ha bisogno di:

  1. essere libero 
  2. conoscere sé stesso

Questo è intuitivo, non credi? Uno schiavo difficilmente può essere felice e un uomo che non sa cosa lo rende felice non può scegliere e agire per raggiungere la felicità.

Naturalmente queste sono semplificazioni, in due espressioni c’è tutto quello che riguarda la natura dell’uomo: i suoi bisogni, fisici ed emotivi, come vediamo la realtà, la struttura della nostra mente, i modi con cui possiamo essere influenzati, i desideri. E il resto.

Tutto quello che dovremmo conoscere fin da bambini, che dovrebbero spiegarci i nostri genitori e insegnarci a scuola, ma che nessuno in realtà ci svela. Alla fine dobbiamo impararlo da soli, sbagliando, lottando contro la cultura e la visione del mondo distorta che i nostri genitori ci trasmettono, inconsapevoli delle loro lacune e delle conseguenze che avranno sulla nostra vita.

I nostri istinti ci spingono alla felicità e alla gioia e rifuggono il dolore, ma per la maggior parte di noi buona parte della vita è vissuta nel dolore, più che fisico, emotivo e mentale. Un dolore che ha origine nel vissuto della nostra infanzia, nell’ignoranza di noi stessi e delle nostre emozioni, nel vivere in una società distorta per rispondere agli scopi di minoranze egoiste e ceche quanto noi.

La maggior parte della sofferenza per noi occidentali oggi è evitabile, sia essa subita/causata da autorità superiori, o subita da relazioni con altri esseri umani o gruppi. Non è sofferenza dovuta al caso o alla natura, ma è sofferenza causata da altri o da noi stessi.

Quindi non solo non ci viene spiegato come raggiungere la felicità, ma veniamo educati da genitori e maestri condizionati e distorti per conformarci a strutture sociali che esistono e vivono nutrendosi del nostro tempo e delle nostre energie.

Noi dobbiamo adattarci alla società in cui nasciamo, a imitazione dei molti che ne fanno parte, per l’influenza dei media allineati che modellano la nostra visione della realtà, per le pressioni e il controllo delle minoranze che manovrano e manipolano le grandi strutture sociali attraverso status quo, informazione manipolata e influenze sulla maggioranza degli elementi della società.

Viviamo con una visione distorta della realtà, scegliendo ciò che altri hanno già deciso, troppo distratti da falsi problemi e paure, presi da mille traumi irrisolti, desideri indotti e sentimenti che non comprendiamo fino in fondo.

Nonostante questo, noi uomini non smettiamo di cercare la felicità, perché la felicità non è un diritto, ma un bisogno naturale dell’essere umano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: