Ogni scelta modella la tua vita. Diventa consapevole delle tue scelte

no-euro

Stasera parliamo di Europa e di crisi. E’ importante comprenderne l’origine ed essere consapevoli delle conseguenze.

Sono anni che l’Italia soffre per questa crisi che fa perdere il lavoro alle persone, fa chiudere le aziende, impaurisce e pesa sulle nostre scelte per il futuro. Ma perché dura così tanto? Da dove viene? Quali sono le cause?

Media, politici ed esperti fanno di tutto per non dirlo, mentono, distraggono e nascondono il fatto che la crisi è causata dall’Europa e dall’euro.

Ripeto: la crisi è causata dall’Europa e dall’euro.

La crisi è causata dalle scelte economiche e politiche della comunità europea. Queste mirano a garantire la libera circolazione di beni e capitali a vantaggio delle grandi aziende, delle banche, dei fondi finanziari, dei grandi capitali, in sostanza dei ricchi a spese del resto della società. Mirano anche ad espropriare stati e cittadini dei loro diritti e della loro sovranità a vantaggio di organismi e burocrati non eletti, di banche private e degli altri elencati qui sopra.

Quello che chiede “l’europa” sono in realtà politiche recessive che mirano a aggravare la crisi italiana. Quando chiedono il rispetto del 3% di deficit, un numero deciso a tavolino, quando chiedono di imporre più tasse e di tagliare e privatizzare i servizi pubblici, lo fanno consapevoli che non fanno altro che aggravare la crisi. E ce lo dicono anche.

Dean Baker, co-direttore del Center for Economic and Policy Research, che ha lavorato per la Banca Mondiale, per il Congresso degli Stati Uniti e per l’OCSE, in un articolo su Insight ammette che la disoccupazione prolungata è un obiettivo della Commissione UE.

Ripeto: la disoccupazione è un obiettivo della Commissione UE.

Perché? Per abbassare i salari, allo scopo di aumentare la “competitività” italiana scaricandone il costo sui lavoratori italiani.

Baker ammette anche l’ovvia alternativa e soluzione alla crisi, cioè che “la logica dell’economia imporrebbe al vostro paese di uscire dall’euro. Uscire dalla zona euro le consentirebbe di ripristinare rapidamente la competitività abbassando il valore della propria valuta rispetto all’euro.”

Perché l’Italia non lo fa?

Per motivi politici.

Perché chi comanda in Italia trae vantaggio dalla permanenza dell’Italia in europa e dalla crisi attuale. E non sto parlando solo dei politici, ma dai potenti che li sostengono e li manovrano, di banche, industriali, grandi capitali, vecchie famiglie, i ricchi insomma.

Quindi quando i media e politici sostengono che il rispetto delle direttive europee porterà il rilancio dell’economia, non è altro che una palese menzogna. In realtà non stanno facendo altro che prelevare soldi dalle nostre tasche, toglierci il lavoro, far chiudere le aziende e soprattutto rubare il futuro, nostro e dei nostri figli.

Per tua informazione Insight è un centro di documentazione online del Centro Internazionale di Studi Sociali, istituto specializzato nell’analisi dei mutamenti istituzionali, economici e sociali derivanti dalla costruzione dell’Unione Europea e delle tendenze in atto nei processi di globalizzazione. Qui puoi trovare l’articoli di Insight, qui puoi trovare la traduzione di Italiadallestero a cui porgiamo i nostri ringraziamenti.

Italiadallestero.info si occupa unicamente di tradurre articoli della stampa estera a coloro che altrimenti non sarebbero in grado di accedervi per la non conoscenza della lingua. Non è una testata giornalistica vera e propria, non produce notizie, ma si limita a tradurre e proporre le notizie dei giornali esteri. Non effettua alcun filtro o selezione degli articoli da tradurre e le traduzioni sono fedeli al testo originale e non presentano modifiche, aggiunte od omissioni. Qui puoi trovare un post che spiega cos’è Italiadallestero.

Grazie per avermi seguito fin qui e a presto ;D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: